» Home » Competenze » Penale » Assistenza processuale penale » Riabilitazione
Menu:
Ricerca veloce: 
 
Ricerca avanzata
Domanda di riabilitazione
Richiedici una consulenza via e-mail

DOMANDA DI RIABILITAZIONE

CHE COS’E’ LA RIABILITAZIONE

La riabilitazione (art. 178 c.p.) estingue le pene accessorie ovvero:

  • l’interdizione dai pubblici uffici,
  • l’interdizione da una professione o da un’arte,
  • l’interdizione legale, l’interdizione temporanea dagli uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese,
  • l’incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione,
  • la decadenza dalla potestà dei genitori e sospensione dell’esercizio di essa,
  • la sospensione dall’esercizio di una professione o di un’arte,
  • la pubblicazione della sentenza penale di condanna.
  • Estingue altresì ogni altro effetto penale della condanna, salvo che la legge disponga altrimenti.
QUANDO VIENE CONCESSA LA RIABILITAZIONE

La riabilitazione viene concessa (art. 179 c.p.) quando siano decorsi almeno 3 anni (almeno 8 per i recidivi e 10 per i delinquenti abituali, professionali o per tendenza) dal giorno in cui la pena principale sia stata eseguita o si sia estinta, e il condannato:
- abbia dato prove effettive e costanti di buona condotta;
- non sia stato sottoposto a misura di sicurezza (tranne nel caso di espulsione dello straniero dello Stato o di confisca);
- abbia adempiuto le obbligazioni civili derivanti da reato (salva l’ipotesi che non sia in grado di adempierle).
ATTENZIONE: la riabilitazione può essere revocata (art. 180 c.p.). Ciò accade quando la persona riabilitata commette entro 7 anni un delitto  non colposo per il quale sia inflittaq la pena della reclusione non inferiore a 2 anni od un’altra pena più grave.


LA DOMANDA DI RIABILITAZIONE

La richiesta di riabilitazione è presentata dall’interessato al Tribunale di Sorveglianza il quale è competente  anche per la revoca, sempre che questa non sia intervenuta a seguita di altra sentenza di condanna (art. 683 c.p.p.).
Nell’istanza devono essere indicati tutti gli elementi che giustifichino la riabilitazione con la necessaria documentazione.

L’Avv. Martino Spimpolo si propone, pertanto, per assistere la persona che intenda chiedere la riabilitazione nella redazione dell’apposita istanza e come difensore della stessa nella fase procedimentale.

  

Richiedici una consulenza legale on line.
Puoi anche richiederci un appuntamento presso la nostra sede.
Quanto costa una consulenza? Leggi i dettagli sulle nostre tariffe ed esempi sulle consulenze. Si prega di lasciare il seguente campo vuoto:
Città: Provincia:
via e n.: CAP:
Nome e Cognome: La tua Email: 
Telefono: Fax: 
Oggetto della richiesta: Settore:
Codice Fiscale: Partita Iva (se disponib.):
Tipo di consulenza richiesta:
Descrivi il più dettagliatamente possibile la tua problematica:
Ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. 196/2003 MSconsulenze.it nella persona dell' Avv. Martino Spimpolo - Vicolo Ceresina, 1 35030 Caselle di Selvazzano Dentro - PADOVA - garantisce la massima riservatezza nel trattamento dei dati raccolti, che non saranno diffusi. L�interessato gode dei diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. citato, che potranno essere esercitati secondo l'art. 8 del medesimo decreto.

Votaci su Avvocati-Italia.com: