» Home » Competenze » Civile » Tutela del consumatore »
Menu:
Ricerca veloce: 
 
Ricerca avanzata
Danno da prodotto difettoso
Richiedici una consulenza via e-mail

IL DANNO DA PRODOTTO DIFETTOSO

Il “CODICE DEL CONSUMO” ha espressamente disciplinato l’ipotesi, purtroppo di non infrequente verificazione, del danno da prodotto difettoso.

In relazione a questo tipo di danno il predetto Codice del Consumo afferma che il produttore è responsabile dei danni cagionati dai difetti del suo prodotto.
Per prodotto si intende qualsiasi bene mobile, anche se incorporato in altro bene mobile od immobile e così pure l’elettricità
Il consumatore deve chiedere il risarcimento del danno entro 3 anni da quando egli ha avuto conoscenza del danno, del difetto e dell’identità del responsabile. Il diritto al risarcimento del danno si estingue altresì se siano decorsi 10 anni da quando il prodotto è stato messo in circolazione.

Cosa succede se non è possibile individuare il produttore?

Ove il produttore non sia individuato la responsabilità ricadrà sul fornitore del prodotto che lo abbia distribuito nell’esercizio di un’attività commerciale.
Il venditore potrà tuttavia liberarsi dalla responsabilità comunicando al consumatore, che ne faccia richiesta, l’identità ed il domicilio del produttore o di chi gli ha fornito il prodotto. Si precisa che tale comunicazione potrà essere fatta anche successivamente all’instaurazione del giudizio ove sia chiamato il venditore a rispondere del danno. In questo caso se egli comunica i dati del produttore o del suo fornitore potrà uscire dal giudizio ove sarà chiamato quest’altro soggetto.

Procedimento e tempi:
in caso di danni derivanti da prodotti difettosi di norma la strada più efficace da seguire è quella della conciliazione in sede stragiudiziale; d’altro canto sovente si tratterà di interloquire non tanto con l’altra parte personalmente, quanto con la sua assicurazione.
Tuttavia, se la questione sul danno da prodotto difettoso approda in giudizio si aprirà allora un procedimento ordinario con conseguente incertezza sui tempi processuali. Ciò, salvo che l’entità del danno sia inferiore agli € 2.500,00 nel qual caso il procedimento potrà essere validamente instaurato davanti al Giudice di Pace ed in quest’ipotesi si avrà una notevole accelerazione dei tempi in quanto la causa si svolgerà in massimo tre udienze, concludendosi di norma nell’arco di qualche mese.

Necessità dell’assistenza del difensore:
nel procedimento per il risarcimento dei danni da prodotto difettoso sarà necessaria l’assistenza del difensore, salvo che si tratti di cause di competenza del Giudice di Pace ove il privato può stare in giudizio personalmente se il valore non supera gli € 516,40 ovvero anche oltre su autorizzazione con decreto del Giudice di Pace a seguito di istanza, anche orale, della parte interessata.

Attività prestata da MSconsulenze:
MSconsulenze sarà lieta di prestare la propria attività:
- innanzitutto, mediante prestazione di CONSULENZA sulla fattispecie di interesse;
- nella fase stragiudiziale, mediante la redazione ed il riscontro di DIFFIDE  e LETTERE, sia in nome dell’Utente che del professionista, nonché seguendovi nella trattativa volta alla CONCILIAZIONE della controversia e nella redazione di SCRITTURE PRIVATE ed ATTI di TRANSAZIONE.
- in giudizio, mediante la redazione di ATTI GIURIDICI e l’ASSISTENZA nel corso di tutto il procedimento susseguente.

A tal fine, si prega di inviare richiesta contenente compiuta indicazione delle problematiche del caso di interesse, precisando in particolare:

  • il prodotto che ha cagionato il danno;
  • il luogo e data dell’acquisto del prodotto;
  • se il prodotto è ancora in possesso dell’Utente e in caso non lo sia spiegarne le ragioni;
  • se si conosce o meno il produttore;
  •  danni patiti, precisando se si tratta di danni alle cose od alle persone;
  • circostanze di verificazione del danno (in particolare indicando la relazione tra l’uso del prodotto e la verificazione del danno); 

nonché tutto quanto possa rivelarsi utile al fine del migliore inquadramento della fattispecie di interesse dell’Utente.

 

Richiedici una consulenza legale on line.
Puoi anche richiederci un appuntamento presso la nostra sede.
Quanto costa una consulenza? Leggi i dettagli sulle nostre tariffe ed esempi sulle consulenze. Si prega di lasciare il seguente campo vuoto:
Città: Provincia:
via e n.: CAP:
Nome e Cognome: La tua Email: 
Telefono: Fax: 
Oggetto della richiesta: Settore:
Codice Fiscale: Partita Iva (se disponib.):
Tipo di consulenza richiesta:
Descrivi il più dettagliatamente possibile la tua problematica:
Ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. 196/2003 MSconsulenze.it nella persona dell' Avv. Martino Spimpolo - Vicolo Ceresina, 1 35030 Caselle di Selvazzano Dentro - PADOVA - garantisce la massima riservatezza nel trattamento dei dati raccolti, che non saranno diffusi. L�interessato gode dei diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. citato, che potranno essere esercitati secondo l'art. 8 del medesimo decreto.


   3 / 3 in Tutela del consumatore  

Votaci su Avvocati-Italia.com: