Avvocato a Padova
» Home » Competenze » Civile » Famiglia » Filiazione »

Menu:
Ricerca veloce: 
 
Ricerca avanzata
1. Il disconoscimento di paternitÓ
Richiedici una consulenza via e-mail

Quella che viene comunemente definita azione di disconoscimento di paternitÓ e che mira ad ottenere il venir meno dello status di figlio legittimo in capo ad un soggetto, in realtÓ si suddivide in due specie di azioni, aventi presupposti diversi.

Si distingue, infatti:

  • l'azione di disconoscimento di paternitÓ in senso stretto, che mira a togliere rilevanza alla presunzione di concepimento del figlio in costanza di matrimonio, consentendo dunque il disconoscimento del figli nato prima che sinao trascorsi 180 giorni dalla celebrazione delle nozze;
  • l'impugnativa di paternitÓ, che mira a togliere rilevanza alla presunzione di concepimento ad opera del marito della madre, laddove sussistano elementi tali da far ritenere che la paternitÓ biologica sia diversa da quella legale.

L'azione per il disconoscimento di paternitÓ pu˛ essere promossa dal padre, dalla madre e dal figlio. In ogni caso, quando uno di queti soggetti promuove l'azione al procedimtno devono necessariamente partecipare tutti e tre, a pena di nullitÓ.

Procedimento:
si tratta di un procedimento ordinario che si inizia con la notifica di un atto alla controparte e continua con lo svolgimento di diverse udienze nel corso delle quali saranno sentiti i testimoni e sovente si renderÓ necessario l'espletamento di indagini tecniche (esami ematologici e del DNA). L'importanza di un'istruttoria approfondita, correlata alla delicatezza dei temi affrontati, implicherÓ di norma un iter processuale piuttosto lungo.
In particolare, poi si sottolinea che se il procedimento viene iniziato da uno dei genitori qaundo il figlio da disconoscere Ŕ  minorenne,ovvero se una delle parti (padre, madre o figlio) Ŕ interdetta, l'esperimento dell'azione dovrÓ essere preceduto dalla instaurazione di un procedimento preliminare avanti al Tribunale, per la nomina di un curatore che starÓ in giudizio al posto dell'incapace.

Tempi:
L'importanza di un'istruttoria approfondita, correlata alla delicatezza dei temi affrontati, implicherÓ di norma un iter processuale piuttosto lungo ed articolato. Tanto pi¨ aumenteranno i tempi laddove all'azione di disconoscimento debba farsi precedere il procedimento per la nomina di un curatore ove una delle parti sia minore od incapace.

AttivitÓ svolta da MSconsulenze:
MSconsulenze potrÓ aiutarVI innanzitutto attraverso la redazione di una CONSULENZA al fine di valutare l'opportunitÓ di procedere con l'azione di disconoscimento; in secondo luogo potrÓ seguirVi attraverso la redazione degli ATTI GIURIDICI necessari e mediante l'ASSISTENZA  nel corso del procedimento di disconoscimento.
A tal fine si prega di inviare richiesta,contenente, in particolare, i seguenti dati:
- data di celebrazione delle nozze;
- data di nascita figlio del cui disconosciemento si tratta;
- contenuto dell'atto di nascita del figlio del cui disconoscimento si tratta;
- ragioni per cui si intende chiedere il disconoscimento;
- tempo, luogo e modalitÓ con cui si Ŕ avuta notizia della non paternitÓ.
nonchŔ tutto quant'altro si renda necessario al fine del migliore inquadramento del caso di specifico interesse. MSconsulenze si riserva, in ogni caso,di richiedere ulteriori speciicazioni e chiarimenti laddove necssario per l'espletamento dellincarico conferito.


Richiedici una consulenza legale on line.
Puoi anche richiederci un appuntamento presso la nostra sede.
Quanto costa una consulenza? Leggi i dettagli sulle nostre tariffe ed esempi sulle consulenze. Si prega di lasciare il seguente campo vuoto:
Città: Provincia:
via e n.: CAP:
Nome e Cognome: La tua Email: 
Telefono: Fax: 
Oggetto della richiesta: Settore:
Codice Fiscale: Partita Iva (se disponib.):
Tipo di consulenza richiesta:
Acconsento al trattamento dei miei dati, secondo l'informativa Privacy
Descrivi il più dettagliatamente possibile la tua problematica:


   1 / 9 in Filiazione  

Votaci su Avvocati-Italia.com: