» Home » Competenze » Recupero crediti
Menu:
Ricerca veloce: 
 
Ricerca avanzata
Recupero crediti
Richiedici una consulenza via e-mail

Mancato saldo di fatture, pagamenti effettuati con assegni protestati sono solo alcuni dei casi che legittimano il creditore ad agire contro il debitore.

MSconsulenze dapprima consigliando la soluzione migliore e poi, se del caso, intervenendo giudizialmente, è in grado di occuparsi del vostro recupero crediti.

RECUPERO CREDITI

L’attività definita comunemente di “Recupero crediti” corrisponde, dal punto di vista del diritto processuale civile, al procedimento di esecuzione forzata.

Il procedimento che conduce all’esecuzione forzata viene attivato quando sussiste un credito ed il debitore non vi dia spontaneo adempimento e si rifiuti dunque di pagare il dovuto.

Il creditore insoddisfatto, allora, per ottenere l’adempimento, potrà far valere coattivamente la propria pretesa, trovando soddisfazione grazie all’intervento autoritativo degli organi dello Stato, pur in assenza della collaborazione del debitore.
L’esecuzione forzata è un vero e proprio procedimento giudiziale che si svolge avanti il Tribunale e che ha il fine di far ottenere al creditore quanto gli spetta in base al TITOLO ESECUTIVO.
Prima di iniziare l’esecuzione forzata è data facoltà al debitore di adempiere spontaneamente, notificandogli l’atto di PRECETTO con il quale gli si ingiunge di pagare entro un dato termine, avvertendolo che in caso contrario si darà corso all’esecuzione forzata.

L’esecuzione forzata inizia con il PIGNORAMENTO a cui seguirà la VENDITA dei beni pignorati.
Le modalità esecutive del pignoramento e della vendita si differenziano a seconda che essi abbiano ad oggetto beni mobili che si trovano presso il debitore, ovvero beni mobili del creditore ma che si trovano presso terzi (ad esempio: per i crediti da lavoro del debitore il pignoramento di essi andrà eseguito presso il datore di lavoro; oppure se si tratta di crediti del debitore verso terzi a diverso titolo il pignoramento andrà eseguito presso questi soggetti), beni immobili.
Se, invece, ad essere inadempiuta è una prestazione di fare o consegnare o restituire una data cosa allora il procedimento da seguire sarà quello dell'ESECUZIONE PER CONSEGNA O RILASCIO.

Si precisa che per ragioni di completezza, nella trattazione del recupero crediti saranno fornite brevi nozioni anche in materia di SEQUESTRO CONSERVATIVO, nonstante tale Istituto  non rientri propriamente nell’ambito dell’esecuzione forzata.  La ragione dell'inclusione in questa sezione del sequestro conservativo  è data dalla circostanza che esso rappresenta  uno strumento di tutela per le ragioni del creditore in genere necessario ed imprescindibile in taluni casi per dare effettività ad una futura procedura di esecuzione forzata. Per maggiori precisazioni si rinvia alla voce corrispondente.

 Visualizzati gli argomenti da 1 a 9 (su un totale di 9 argomenti)   Result Pages: 1  
 Decreto ingiuntivo    
 Il pignoramento    
 Il precetto    
 Il sequestro dei beni del debitore    
 Il titolo esecutivo    
 L'esecuzione in forma specifica    
 Procedura per il recupero del credito    
 Tutela del locatore - proprietario    
 Vendita forzata e assegnazione    
 Visualizzati gli argomenti da 1 a 9 (su un totale di 9 argomenti)   Result Pages: 1  

Richiedici una consulenza legale on line.
Puoi anche richiederci un appuntamento presso la nostra sede.
Quanto costa una consulenza? Leggi i dettagli sulle nostre tariffe ed esempi sulle consulenze. Si prega di lasciare il seguente campo vuoto:
Città: Provincia:
via e n.: CAP:
Nome e Cognome: La tua Email: 
Telefono: Fax: 
Oggetto della richiesta: Settore:
Codice Fiscale: Partita Iva (se disponib.):
Tipo di consulenza richiesta:
Descrivi il più dettagliatamente possibile la tua problematica:
Ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. 196/2003 MSconsulenze.it nella persona dell' Avv. Martino Spimpolo - Vicolo Ceresina, 1 35030 Caselle di Selvazzano Dentro - PADOVA - garantisce la massima riservatezza nel trattamento dei dati raccolti, che non saranno diffusi. L�interessato gode dei diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. citato, che potranno essere esercitati secondo l'art. 8 del medesimo decreto.

Votaci su Avvocati-Italia.com: